logo
Sei in > Regolamento

Appendice al regolamentod’Istituto I.C. Giannone-De Amicis

————————————————————————————–

NORME  DI  VITA SCOLASTICA

1- Ingresso a scuola degli alunni e uscite anticipate

Scuola secondaria di primo grado

L’ingresso a scuola è consentito a partire dalle ore 07,55. Alle 08,00 è previsto l’avvio delle lezioni.

Il docente in servizio alla 1a ora è tenuto ad accogliere gli alunni e a riportare sul registro di classe le giustifiche dei ritardi (che vanno sempre giustificati) e delle assenze del giorno precedente. Gli alunni che arrivano in ritardo sono ammessi in classe solo se muniti di autorizzazione del Dirigente o di uno dei suoi collaboratori; tali episodi vengono annotati sul registro di classe. In ogni caso gli alunni che entreranno oltre le ore 8,20,saranno comunque ammessi in classe ma verrà loro conteggiata l’ora di assenza.  Se il ritardo è ripetuto si applicano con la dovuta gradualità le sanzioni disciplinari previste al punto 7- b del presente Regolamento. Sono ammessi cinque ritardi e cinque uscite anticipate per ciascun quadrimestre. Un numero maggiore influirà sul voto di condotta.

Scuola primaria

L’ingresso a scuola è consentito alle ore 8,10. Alle 08,20 è previsto l’avvio delle lezioni.

Il docente in servizio alla 1a ora è tenuto ad accogliere gli alunni e a riportare sul registro di classe le assenze Gli alunni che arrivano in ritardo sono ammessi in classe solo se muniti di autorizzazione del Dirigente o di uno dei suoi collaboratori; tali episodi vengono annotati sul registro di classe. Se il ritardo è ripetuto si applicano con la dovuta gradualità le sanzioni disciplinari previste al punto 7- b del presente Regolamento. Sono ammessi cinque ritardi e cinque uscite anticipate per ciascun quadrimestre. Un numero maggiore influirà sul voto di condotta.

2- Assenze degli alunni

Scuola secondaria di primo grado

All’inizio dell’anno scolastico almeno uno dei genitori è tenuto a depositare la propria firma presso l’Ufficio di Segreteria della Scuola ritirando il libretto delle assenze. Sarà sempre e solo il genitore che ha depositato la firma a giustificare assenze e ritardi. Per l’assenza causata da malattia e protratta per più di 5 giorni si richiede certificazione medica. Il docente coordinatore di classe avrà cura di segnalare formalmente assenze prolungate e/o reiterate nel tempo da parte degli alunni, nonché quelle che ricorrono sistematicamente nello stesso giorno della settimana.

Scuola primaria

Per l’assenza causata da malattia e protratta per più di 5 giorni si richiede certificazione medica. Il docente coordinatore di classe avrà cura di segnalare formalmente assenze prolungate e/o reiterate nel tempo da parte degli alunni, nonché quelle che ricorrono sistematicamente nello stesso giorno della settimana.

3 – Comportamento dei discenti a scuola

Scuola secondaria di primo grado e primaria

Gli alunni sono tenuti ad assumere atteggiamenti e comportamenti consoni alla dignità dell’istituzione scolastica. Oltre ad avere un abbigliamento decoroso, essi avranno cura delle suppellettili e dei sussidi didattici presenti in aula. Eventuali danneggiamenti involontari verranno loro addebitati. Laddove sia impossibile individuare con sicurezza il responsabile dei danni rilevati all’interno di un’aula, l’intera classe sarà chiamata a risarcirli. Analogamente, nel caso di rilevazione di danni effettuati nei corridoi o nei bagni, qualora non sia possibile individuare il responsabile, saranno tenuti al risarcimento tutti gli alunni delle classi delle aule collocate nel corridoio interessato, o tutti gli allievi che fruiscono dei servizi igienici danneggiati. Gli alunni responsabili di atti di vandalismo ai danni dell’arredo e del corredo scolastico (aule, bagni, corridoi, banchi, sedie, porte, ecc.), oltre ad essere chiamati a risarcire il danno causato, incorreranno in sanzioni disciplinari e nell’abbassamento del voto in condotta, che verrà compromesso irrimediabilmente anche da eventuali atti di bullismo. Le stesse sanzioni verranno applicate anche in caso di danneggiamenti durante le visite guidate e i viaggi d’ istruzione. È’ severamente vietato l’uso di apparecchi cellulari. Pertanto ciascun alunno si preoccuperà di assicurarsi che il suo telefonino sia spento e tenuto nello zainetto. In caso contrario i cellulari verranno consegnati alla collaboratrice del D.S.,prof.ssa Tucci e custoditi nell’ufficio di presidenza. I genitori potranno rivolgersi al D.S. per ottenerne la restituzione. Il telefono della scuola è a disposizione di quanti ne dovessero chiedere l’utilizzo per comprovate necessità. Gli alunni sono obbligati a mostrare ai docenti della prima ora di lezione le comunicazioni della scuola firmate dai genitori. Per nessun motivo sarà consentito agli alunni di organizzare feste in classe.

4- Uscite degli allievi per il bagno

Scuola secondaria di primo grado

È consentita l’uscita per andare in bagno -salvo i casi di assoluta necessità– due volte nel corso della mattinata, a partire dalle ore 10,00 / 10,15. Ècura dell’insegnante fare uscire a tal fine non più di un maschio e due femmine. Gli alunni si serviranno dei servizi igienici situati nei corridoi dove sono allocate le proprie aule. Gli allievi che per qualsiasi motivo hanno il bisogno frequente di andare in bagno dovranno comprovarlo con certificazione medica.Ci saranno due intervalli per consentire agli allievi di consumare la merenda:il primo verrà effettuato dalle ore 9,50 alle 10,00 per le classi prime, dalle 10,00 alle 10,10 per le seconde e le terze, il secondo dalle 11,50 alle 12,00 per le prime e dalle 12,00 alle 12,10 per le seconde e le terze

Scuola primaria

È consentita l’uscita per andare in bagno -salvo i casi di assoluta necessità– due volte nel corso della mattinata, a partire dalle ore 10,00 / 10,15 ed una nel pomeriggio nell’ora successiva alla mensa. È cura dell’insegnante fare uscire a tal fine non più di un maschio e due femmine. Gli alunni si serviranno dei servizi igienici situati nei corridoi dove sono allocate le proprie aule. Gli allievi che per qualsiasi motivo hanno il bisogno frequente di andare in bagno dovranno comprovarlo con certificazione medica.Il lunedì ed il venerdì ci saranno due intervalli per consentire agli allievi di consumare la merenda:il primo verrà effettuato dalle ore 9,50 alle 10,00 il secondo dalle 11,50 alle 12,00.

5 – Uscita dalla Scuola

Scuola secondaria di primo grado

La fine delle lezioni è prevista alle ore 14,00 dal lunedì al venerdì, salvo diverse disposizioni dettate dalla eventuale introduzione della flessibilità oraria. Per ciascun piano, dopo il suono della relativa campanella ogni docente accompagnerà la classe fino all’uscita, vigilando che gli alunni sfilino in ordine nei corridoi e per le scale, senza causare incidenti lungo il percorso. Anno per anno vengono indicati i diversi percorsi di accesso e di uscita che le classi dovranno seguire -sia alla fine delle attività didattiche sia per svolgere attività interne ed esterne alla scuola. Qualsiasi variazione di orario o di percorso sarà oggetto di comunicazione scritta da parte del Dirigente o del Collaboratore Vicario. Gli alunni, al termine delle lezioni, dopo l’uscita sono invitati a non sostare negli spazi antistanti i cancelli e ad allontanarsi dalla zona di transito delle auto per motivi di sicurezza.

Scuola primaria

La fine delle lezioni è prevista alle ore 13,10 nei giorni martedì, mercoledì, giovedì; alle ore 14,10 il lunedì ed il venerdì, salvo diverse disposizioni dettate dalla eventuale introduzione della flessibilità oraria. Per ciascun piano, dopo il suono della relativa campanella ogni docente accompagnerà la classe fino all’uscita, vigilando che gli alunni sfilino in ordine nei corridoi e per le scale, senza causare incidenti lungo il percorso. Anno per anno vengono indicati i diversi percorsi di accesso e di uscita che le classi dovranno seguire -sia alla fine delle attività didattiche sia per svolgere attività interne ed esterne alla scuola. Qualsiasi variazione di orario o di percorso sarà oggetto di comunicazione scritta da parte del Dirigente o del Collaboratore Vicario.

Per gli alunni della scuola primaria non è prevista uscita autonoma.

6 – Vigilanza sugli alunni

Scuola secondaria di primo grado e primaria

  1. a) All’inizio delle lezioni il docente della prima ora accoglierà gli alunni al loro arrivo in

classe, giustificherà le assenze pregresse ed annoterà eventuali ritardi.

  1. b)  I banchi dovranno essere allontanati dai muri e collocati verso il centro dell’aula, disposti

possibilmente in file o a semicerchio.

  1. c) Ciascun docente si adopererà perché ogni alunno sieda sempre allo stesso banco e sia

responsabilizzato alla buona tenuta dello stesso e delle suppellettili dell’aula.

  1. d) La precedente disposizione è valida anche per i laboratori.
  2. e) In spirito di collaborazione con la Dirigenza ciascun docente vigilerà sul comportamento

degli alunni anche non appartenenti alla propria classe, segnalando eventuali casi di

indisciplina.

  1. f) In prossimità della fine delle lezioni il docente di turno sorveglierà che gli alunni

attendano in classe il suono della campanella.

  1. g) Il docente assegnerà settimanalmente e a rotazione compiti di responsabilità a ciascun

alunno in prossimità del cambio d’ora,

  1. h) Il docente che -per urgente o grave motivo o per ragioni di servizio- fosse costretto ad

allontanarsi dalla classe, avrà cura di chiamare il personale ausiliario per la vigilanza.

7 – Sanzioni disciplinari

Scuola secondaria di primo grado e primaria

  1. a) Finalità

I provvedimenti disciplinari devono avere una valenza educativa e tendere al rafforzamento del senso di responsabilità ed al ripristino di corretti rapporti all’interno della comunità scolastica.

  1. b) Punizioni

Agli alunni che manchino ai doveri scolastici, che mostrino negligenza abituale, che turbino il regolare svolgimento delle attività educative e la serena vita della comunità scolastica, sono inflitte, secondo la gravità della mancanza, le seguenti sanzioni:

1)  ammonizione privata o in classe;

2)  ammonimento scritto con convocazione di uno dei genitori;

3)  non partecipazione ad attività esterne alla scuola (visite guidate e viaggi d’istruzione) dopo due ammonimenti scritti gravi o, comunque, sei ammonimenti di minore entità ripetuti nel tempo. Sono da ritenersi comportamenti gravi : uso del cellulare a scuola, atteggiamento tracotante e/o pericoloso per se tessi e per gli altri, atti di bullismo, atteggiamenti lesivi, danneggiamento di ambienti e arredo e tutti quei comportamenti che possano arrecare danno sia alla dignità della persona che agli aspetti morale, psicologico e fisico, o in qualunque modo turbativi o dannosi nei confronti della vita scolastica, della struttura e degli oggetti.

4) allontanamento dalla comunità scolastica per una durata definita e commisurata

    alla gravità del fatto, con accompagnamento finale da parte di un genitore.

  1. c)Applicazione delle sanzioni

Gli organi competenti ad infliggere la punizione sono:

il Docente, il Dirigente Scolastico, il Consiglio di classe.

Gli alunni che con il loro comportamento causeranno danni alle strutture o agli arredi della scuola o, durante le visite guidate e i viaggi d’ istruzione, alle strutture che li ospitano, in aggiunta alla sanzione disciplinare saranno chiamati a risarcire personalmente il danno arrecato.

8) – Incarichi di responsabilità

Sono previsti i seguenti incarichi di responsabilità degli alunni all’interno della classe:

– segretario, che si occupa dell’integrità del registro di classe e delle uscite ai bagni,

– responsabile raccolta differenziata (per la quale è previsto l’impiego di buste di diverso

colore),

– responsabile cambio ora.

SEZIONE ATA

  1. Il collaboratore scolastico curerà l’ordine, la pulizia delle aule, dei corridoi e dei servizi igienici

affidati.

  1. Il collaboratore scolastico, prima dell’inizio delle attività didattiche, avrà cura di verificare che in ciascun aula siano presenti il registro di classe, il gesso e che le finestre siano chiuse.
  1. Sarà cura del collaboratore scolastico, vigilare i servizi igienici per regolarne l’afflusso.
  2. Sarà cura informare la Presidenza di eventuali atti di vandalismo o di infrazioni che lo studente possa commettere.
  3. Il collaboratore scolastico sorveglierà le aule le cui scolaresche si trovino momentaneamente

fuori per altre attività scolastiche.

  1. Il collaboratore scolastico provvederà alla vigilanza in occasione di:
  2. a) momentanee assenze dell’insegnante, qualora debba allontanarsi dalla classe, previo avviso;
  3. b) in caso di affido da parte del docente nel cambio dell’ora;

Oltre a quanto precisato, rientrano nei compito dei collaboratori scolastici:

  1. a) la costante permanenza nelle aree di competenza a ciascuno assegnata dal Direttore SGA, in particolare al cambio dell’ora e nell’ “intervallo”;
  2. b) l’assistenza materiale agli alunni in caso di difficoltà;
  3. c) l’accompagnamento degli alunni presso gli uffici di Presidenza e di Segreteria;
  4. d) la segnalazione al Dirigente scolastico o ai collaboratori di atti di indisciplina e/o diinsubordinazione da parte degli alunni se si verificano al di fuori delle aule o nelleaule nei momenti ad essi affidati;
  5. e) il riscontro all’invito dei docenti per il prelievo di sussidi didattici, di materiale di cancelleria e di quanto altro possa servire all’attività didattica in classe.

 

SEZIONE GENITORI

  1. Non è consentito ai genitori degli alunni sollecitare udienze durante le ore di lezione dei docenti.
  2. In casi particolari, i genitori vengono convocati e ricevuti dal docente o dal Consiglio di classe che ne ravvisi la necessità, previa comunicazione protocollata, che va a costituire documento di supporto alla valutazione.
  3. Sarà cura dei genitori controllare che i figli siano provvisti del materiale scolastico del giorno

(libri, quaderni, attrezzi da disegno o tecnologia ecc.) considerato anche il divieto di recapitare il suddetto materiale durante le ore di lezione.

  1. Sarà cura dei genitori ritirare il libretto delle giustifiche in segreteria e deporre la firma. Si fa

presente che la giustifica deve recare la firma del genitore che ha depositato la firma in Segreteria, il quale si assume la responsabilità di garantirne la legittimità (è quindi consigliabile che entrambi i genitori depositino la firma).

  1. Sarà cura dei genitori giustificare con regolarità le assenze e controllare che la giustifica firmata sia in cartella.
  2. Sarà cura dei genitori controllare le annotazioni sul diario e le comunicazioni della scuola leggendole e firmandole tempestivamente.
  3. Sarà cura dei genitori sollecitare i propri figli a giungere in orario a scuola, per consentire il regolare svolgimento dell’attività didattica della prima ora.
  4. Per richiesta di informazioni o per altre necessità i genitori devono rivolgersi al personale in

servizio all’atrio d’ingresso e, in nessun caso accedere ai corridoi e/o alle aule.

Regolamentazione servizi di comunicazione e informazione

La disponibilità e la professionalità di tutti gli operatori e l’informatizzazione dei servizi di segreteria costituiscono gli elementi caratterizzanti i servizi amministrativi della scuola.

  1. Il Dirigente scolastico, prof.ssa Maria Bianco, riceve il pubblico previo appuntamento telefonico.
  2. E’, inoltre, a disposizione dei genitori il sito della Scuola www.scuolagiannone.gov per informazioni, avvisi ecc…
  3. La Segreteria è aperta al pubblico dalle ore 10:00 alle ore 12:00.
  4. L’impossibilità di assicurare per qualsiasi motivo il normale orario delle lezioni per scioperi e/o assemblee del personale durante l’orario scolastico o per situazioni igieniche o logistiche, sarà comunicata tempestivamente alle famiglie con il tramite dello studente con annotazione scritta sul diario.
  5. Per ogni manifestazione (didattica, sportiva ecc.) da realizzare all’esterno della strutturascolastica, sarà data comunicazione alle famiglie con il tramite dello studente, con annotazione scritta sul diario. Tale annotazione conterrà il motivo della trasferta, la località di svolgimento dell’attività, l’orario del rientro e/o il plesso scolastico o in siti precisati e sempre con la vigilanza del personale docente fino all’ora indicata per il rientro.
  6. Durante l’anno scolastico si effettueranno n° 2 incontri pomeridiani scuola- famiglia.
  7. Nei mesi, poi, di febbraio e di giugno, le famiglie riceveranno, scheda di valutazione quadrimestrale. In casi particolari, urgenti e in qualsiasi periodo dell’anno le famiglie riceveranno cartolina imbustata e protocollata con l’indicazione della motivazione o scheda informativa.
  8. Nella 2° e 3° settimana di ogni mese i docenti metteranno un’ora a disposizione per colloqui con le famiglie; il calendario verrà comunicato all’inizio dell’anno scolastico.
  9. Per situazioni particolari, i docenti possono rendersi disponibili a ricevere su appuntamento al di fuori dell’orario previsto.
  10. Sarà fissato un calendario di massima dei Consigli di classe, dei Collegi dei docenti, degli scrutini finali che favorisca e garantisca, nei limite del possibile, la presenza di tutti i docenti componenti i Consigli ed il Collegio.
  11. La scuola rimane aperta, in alcuni periodi dell’anno, per attività aggiuntive, secondo la libera scelta dell’alunno nelle giornate del martedì e giovedì, dalle ore 15:00 alle ore 17:00, secondo il calendario comunicato agli alunni.
  12. Saranno organizzati per le classi terze corsi di recupero per le abilità di base in due periodi dell’anno, da stabilire.
  13. È possibile visionare il POF ed i progetti ad essi relativi presso l’Ufficio di Segreteria.
  14. Un opuscolo, contenente le linee essenziali del POF, sarà distribuito agli alunni delle classi quinte della scuola primaria nel periodo precedente le iscrizioni.